Consigli PadelPadel per principianti ed espertiRacchette da padel

Racchetta da padel: forma e dimensioni

Scegli la racchetta che più si adatta al tuo stile di gioco

Nel seguente post vedremo quanti tipi di forma e dimensioni possiamo trovare al momento di acquistare la nostra racchetta da padel.

Quando vogliamo comprare una racchetta ci troviamo davanti ad una delle domande più comuni tra gli appassionati del padel, ovvero: che racchetta scegliere? Quale deve essere la sua forma? Deve essere di potenza o di controllo? . La grande varietà di forme e dimensioni possono confondere, soprattutto a chi muove i suoi primi passi nel mondo del padel. Di seguito cercheremo di fare chiarezza ed aiutarvi nella scelta.

Come scegliere dimensioni e forma della nostra racchetta da padel?

La prima cosa su cui dobbiamo essere chiari è che la forma o dimensione della racchetta non deve necessariamente essere proporzionale al livello del giocatore, ma alla sua ampiezza di “back-swing” (movimento del braccio durante la preparazione per il colpo) ed al”follow through” (continuazione del movimento dopo aver colpito la palla). Da ora in poi chiameremo questi due termini o movimenti come, giocatore con swing corto o giocatore con swing lungo.

In entrambi i casi esistono degli aggettivi di aumento come ad esempio SUPER-OVERSIZE (racchetta dalla testa molto grande) o indicare una diminuzione SEMI-DIAMANTE (una racchetta che non arriva ad avere una forma di diamante totale) o SUPER-SLEDGE (un punto dolce molto ampio) ecc…..

Quale è la migliore forma per una racchetta da padel?

Realmente non esiste la racchetta con la forma migliore. Più che altro si tratta delle diverse caratteristiche che presenta ogni forma. Quindi, una racchetta rotonda, per esempio, andrà bene per un giocatore che predilige il controllo, ma non sarà adatta per un giocatore che cerca la massima potenza. Vediamo adesso che tipo di racchette esistono e quali sono le loro forme:

Forma delle racchette da padel

Di base si distinguono tre forme standard:

  • DIAMANTE
  • ROTONDA
  • LACRIMA, PERA o GOCCIA

Racchetta da padel di CONTROLLO o POTENZA? Qual è la tua? Consigli utili da tenere a mente.

forme di una racchetta da padel
Le tre principali forme di una racchetta da padel

Racchette da padel con forma di diamante

Per chi cerca la potenza: 

Questa forma, simile ad una piramide rovesciata, è indicata per un giocatore che presenta uno swing corto e quindi ha bisogno di un piccolo aiuto in quanto a potenza. Ciò nonostante deve avere una buona tecnica per effettuare dei colpi ben precisi altrimenti si rischia di mantenere la racchetta troppo in avanti senza quasi realizzare un back-swing, poiché nel formato DIAMANTE la zona dolce (chiamata anche “hitting area”, “sweet spot”” ecc) è molto focalizzata sulla parte superiore della testa della racchetta ed è abbastanza piccola, quindi se non centriamo bene tutti i nostri colpi noteremo una mancanza di controllo che destabilizzerà il nostro gioco.

La racchetta con forma di diamante è l’ideale se si ha un’ottima volée e si utilizza con una impugnatura CONTINENTALE mantenendo la testa della racchetta sempre alta.

Il miglior colpo da effettuare con una racchetta e a forma di diamante è lo SMASH piatto (detto remate in spagnolo) con una buona pronazione del polso e colpendo la palla nel suo punto più alto per ottenere la massima altezza della palla dopo aver colpito la parete posteriore.

Nelle racchette a forma di Diamante si consiglia di scegliere un modello che pesi qualche grammo in meno del solito peso utilizzato, in quanto tendono a inclinarsi un po’ dato che il bilanciamento è orientato verso la testa della racchetta.

Racchette da padel con forma rotonda

Per chi cerca il controllo: 

Le racchette rotonde ci offrono fondamentalmente controllo, quindi sono ideali per i giocatori che hanno un swing lungo e amano colpire la palla rilasciando il braccio senza paura.

Questo tipo di racchetta risulta essere maneggevole perché di solito è perfettamente bilanciata. Con la forma rotonda il dritto ed il rovescio dal fondo del campo saranno i nostri colpi preferiti, con la tranquillità di colpire la palla senza la paura che vada direttamente alla parete.

Perderemo molta forza di sollevamento soprattutto nello Smash e dovremo tenere saldamente la racchetta nella maggior parte dei colpi, specialmente nella volée e nella bandeja (vassoio) piatta, anche se lo smash chiamato “VÍBORA” (Vipera) è ideale per liberare il braccio senza paura.

L’impugnatura semi-occidentale, detta anche “AMERICANA” è quella che meglio si adatta al gioco con una racchetta rotonda o semirotonda.

Racchette da padel con forma di Lacrima

Racchette polivalenti ed equilibrate. Potenza e Controllo bilanciati. 

È la forma più diffusa, attualmente viene scelta dalla maggior parte degli appassionati e rappresenta anche la forma base da cui la maggior parte delle marche creano i loro nuovi modelli. Ammette tutti i tipi di impugnatura, dalla CONTINENTALE (Martello) alla AMERICANA.

E’ ideale per i giocatori con uno swing medio, grazie alla possibilità di scegliere una grandezza tra CLASSIC fino ad OVERSIZE, a seconda se abbiamo uno swing più lungo o più corto.

Il punto dolce, sulle racchette a lacrima, si trova nella massima area di ricezione del piatto o faccia della racchetta. In generale i colpi piatti, le volée, gli smash, le uscite a muro, ecc. sono avvantaggiati da questa sua ampia zona di appoggio.

Inoltre, in una racchetta a forma di lacrima o Sledge possiamo aumentare la potenza o il controllo manipolando o spostando i diversi pesi dela racchetta.

Dimensioni delle racchette da Padel

Grandezza della racchetta da padel
Dimensioni delle racchette da padel

Useremo tre taglie come riferimento iniziale:

  • OVERSIZE
  • MIDSIZE
  • CLASSIC

Dopo aver visto la forma scopriremo quali devono essere le dimensioni ideali della nostra racchetta. Scegliendo la grandezza idonea al nostro gioco potremo migliorare sia il CONTROLLO sia la POTENZA.

Racchette OVERSIZE

Le racchette che si avvicinano alla dimensione massima OVERSIZE, aumentano l’area di ricezione, ottenendo un sostanziale aumento di potenza, ma perdendo un po’ di controllo se non accorciamo lo swing.

Allo stesso modo con la taglia oversize otterremo un importante miglioramento nel recupero di palla nei colpi decentrati. Lo possiamo notare soprattutto quando utilizziamo l’aiuto di tutta l’energia della racchetta, per esempio in una volée difensiva o, in situazioni in cui ci liberiamo rapidamente della palla.

Racchette CLASSIC

Se utilizziamo racchette di dimensione CLASSIC (le dimensioni minime utilizzate per la testa della racchetta) indipendentemente dalla forma della stessa, aumenteremo notevolmente il controllo, permettendoci di utilizzare con facilità il polso per posizionare la palla con più precisione. Ciò nonostante bisogna fare attenzione alle situazioni in cui siamo sotto pressione e abbiamo il “braccio stretto” o siamo “intrappolati”, dato che un punto dolce meno ampio può creare una situazione di insicurezza facendoci rimanere con la palla nella racchetta.

Racchette MIDSIZE

La dimensione MIDSIZE o MID-PLUS è la via intermedia tra le due taglie precedenti, combinando i vantaggi e gli svantaggi di entrambe.

È la taglia più utilizzata dalle marche di padel grazie alla sua versatilità e alla mancanza di carenze. Bisogna comunque dire che il giocatore che, nella propria racchetta, cerca un alleato si vede più identificato con una taglia OVERSIZE.

“Esistono una miriade di racchette con forme e dimensioni diverse. Qual è la tua preferita?”

                                                        Articolo scritto da Raul D. Martín PadelStar.

Previous post

CAMPO DA PADEL: MISURE E DIMENSIONI

Next post

Regole del Padel: Come deve essere la racchetta?

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.